Facsimile di una carta prepagata Quickard

Quickard, la prepagata per lo shopping di MPS

prepagate

La nuova carta prepagata ricaricabile Quickard è la proposta di MPS per tutti i consumatori in cerca di uno strumento di pagamento affidabile e non associato al conto corrente. Opera su circuito Mastercard, ed è utilizzabile negli stores fisici di tutto il mondo così come online. Vediamo in dettaglio le sue caratteristiche principali.

Carta prepagata Quickard, come funziona

Quickard è una prepagata fisica e nominativa. Puoi richiederla recandoti presso qualunque filiale del Monte dei Paschi di Siena, munito di documento di riconoscimento e codice fiscale. Non occorre che tu abbia un conto corrente presso questo istituto. Dal momento del rilascio la prepaid ha validità di 36 mesi.

Quando attivi ed effettui una prima ricarica diventi subito operativo. Quickard ti permette di prelevare contanti, pagare ai terminali POS aderenti al circuito Mastercard (in Italia come all’estero), e fare acquisti online.

La prepaid beneficia anche delle allettanti offerte del programma Mastercard Priceless Cities. Di cosa si tratta? Sconti esclusivi, incontri dedicati con vari artisti, una lista selezionata di ristoranti ed hotel che accettano le tue prenotazioni “con un occhio di riguardo”… Tutto questo nelle città più gettonate del mondo…

Inutile sottolineare che, come praticamente qualunque altra prepagata attuale, anche questa del Monte dei Paschi è inoltre dotata della sicurezza 3d. In più offre un servizio di sms alert (a pagamento).

Ricaricare Quickard è molto semplice. Puoi farlo tramite bonifico grazie al fatto che la prepaid ha un codice Iban (attenzione: attivo per i soli accrediti e non per disporre bonifici in uscita). Oppure puoi recarti ad uno sportello o ad un POS MPS. Il metodo più usato però è la ricarica online tramite internet banking e app.

I massimali della prepagata Quickard

Fra le carte prepagate standard Quickard si distingue per massimali elevati, all’altezza di molte carte conto. Ecco quali sono:

 • deposito massimo: € 10.000;
 • ammontare prelievi ATM nelle 24 ore: € 1.000;
 • tetto operazioni contactless giornaliere: € 150;
 • tetto di spesa giornaliero/mensile POS e online: disponibilità della prepagata.

I costi di Quickard

Per quanto concerne commissioni e oneri, Quickard rivela una convenienza media. In dettaglio i costi della prepagata sono i seguenti:

 • emissione: € 9,90;
 • ricarica presso sportelli MPS: € 3;
 • ricarica agli ATM del gruppo bancario: € 1,50;
 • ricarica online: € 1;
 • prelievo di contanti da ATM non MPS: € 2,10;
 • prelievo di contanti in valute straniere: € 5 + 1,90% dell’importo prelevato;
 • pagamenti POS in divise diverse dall’euro: 1,90% della somma spesa;
 • stampato saldo e lista movimenti della carta ricaricabile: € 3;
 • sms per informazioni su saldo e operazioni effettuate con Quickard: 8 centesimi l’una.

Conclusioni

La carta prepagata Quickard ha caratteristiche che possono renderla interessante per chi è in cerca di una ricaricabile. Qualunque acquisto fisico ed online si faccia non viene mai messa a repentaglio la sicurezza del conto corrente, dal quale è completamente separata. I massimali elevati permettono di usarla anche per acquisti importanti, e le opzioni di ricarica risultano molto comode.

Per quanto riguarda i costi, come già evidenziato la convenienza è discreta, esistono però carte prepagate più convenienti. Se vuoi fare un confronto, puoi valutare anche Postepay Standard, Like o Maxi-Widiba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *