Carta prepagata Viabuy

Prepagata Viabuy: la privacy è servita

prepagate

Fra le carte ricaricabili con Iban, la prepagata Viabuy si distingue perché offre un elevato livello di privacy, pur con i limiti che vedremo. In Italia è l’unica a garantire quest’opzione. Scopriamo che caratteristiche ha, come usarla e se risulta conveniente.

Cos’è la prepagata Viabuy

La carta prepagata Viabuy è emessa da Crosscard S.A. Questa società lussemburghese specializzata nel money transfer consente di richiedere la carta conto Viabuy tramite una rapidissima procedura online. In pratica devi compilare un semplice form con i tuoi dati anagrafici. In più devi indicare lo scopo per cui richiedi la prepagata e il metodo principale con cui alimenterai il deposito. Tali domande sono identiche per tutte le carte prepagate, non esclusive della Viabuy.

La differenza è che con la prepagata Viabuy livello IDV1 non ti viene chiesta la tua attuale situazione finanziaria e devi documentare soltanto la tua identità per via telematica. Attenzione però: questo è valido unicamente se hai in previsioni movimentazioni modeste. Sì, perché questa carta conto viene rilasciata con 3 diversi plafond, che sono i seguenti.

Livello IDV1

Se richiedi la prepagata Viabuy con IDV1 puoi godere di un livello di anonimato elevatissimo: non ti viene richiesta nessuna informazione sulla tua situazione patrimoniale né documentazione cartacea. Unico obbligo è l’invio telematico di una scansione a colori e ad alta risoluzione di un documento d’identità.

Per contro, puoi prelevare da ATM un massimo di 100 € giornalieri, hai un limite di ricarica di 250 € mensili, che scendono a 200 se usi una carta di credito €, e bonifici max di 1.000 €. Il plafond annuale è limitato a 1.000 €.

Livello IDV2

Per passare a livello IDV2 è necessario aggiungere la documentazione attestante la residenza del richiedente. Ne vale la pena se hai in programma movimentazioni più elevate della prepagata Viabuy. Con l’IDV2 infatti il prelievo massimo quotidiano da ATM sale a 800 € e le ricariche a 15.000 € annui. Quelle mensili tramite carta di credito/debito si attestano a 1.000 €.

Livello IDV3

Per usufruire del massimo plafond concesso ai possessori della prepagata Viabuy devi salire al livello IDV3. Come? Per prima cosa devi aver caricato in precedenza sulla tua carta almeno un totale di 10.000 €. Oltre a questo è necessario inviare all’emittente documentazione autenticata che dimostri la natura e provenienza dei fondi utilizzati per alimentare il deposito della Viabuy. L’invio può essere cartaceo o telematico.

Fatto ciò sarà possibile effettuare pagamenti per acquisti, inviare e ricevere bonifici senza limiti, esclusi quelli del plafond massimo di 50.000 €.

In comune i 3 livelli hanno il numero consentito di ricariche giornaliere, che è 3, e di quelle mensili: 60.

I costi della carta conto Viabuy

Diciamo subito che la prepagata Viabuy non è la carta con Iban più conveniente. L’emissione costa €69,90 e le spese di gestione annuale è di € 19,90. In caso di inutilizzo per un periodo pari ad almeno un anno c’è un aggravio mensile di € 9,95.

I pagamenti, i bonifici Sepa in entrata/uscita e le transazioni da una prepagata Viabuy a un’altra sono tutti gratuiti. Costano invece € 5 i prelievi da bancomat, ed esiste un rincaro del 2,75% per ogni pagamento tramite divisa differente dall’euro.

Le ricariche con bonifici internazionali o carte di credito/debito subiscono una commissione dell’1,75%.

Vantaggi e svantaggi di Viabuy

La prepagata Viabuy viene inviata all’indirizzo specificato dal richiedente entro 24 h dalla domanda, se andata a buon fine – è garantita al 100% in area UE-. Questo prodotto finanziario opera su circuito Mastercard e grazie all’Iban consente di accreditare stipendio/pensione così come di inviare e ricevere bonifici. Altro vantaggio risiede nella possibilità di richiedere una seconda carta partner, che ha costi annuali di € 14,90, con la quale i trasferimenti di denaro sono istantanei. La carta si presta anche ad un uso aziendale. Viabuy è inoltre personalizzabile. Al momento della richiesta puoi scegliere tra color oro oppure nero, costano uguale.

Fra gli svantaggi troviamo i costi e il fatto che il livello di anonimato sia in funzione dell’IDV scelto. Anche i plafond nelle versioni più limitate non sono molto alti, in particolare per IDV1.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *