Facsimile della carta prepagata aziendale Postepay Evolution Business

Postepay Evolution Business, la prepagata per gli autonomi

prepagate

E’ una delle prepagate per partite IVA fra le più longeve. Parliamo della Postepay Evolution Business, la carta che permette di gestire entrate ed uscite dell’attività lavorativa in modo semplice e al contempo più economico rispetto ad un conto corrente.

Compresa nell’ambito delle carte aziendali proposte da Poste SPA, Postepay Evolution Business ha come target specifico chi opera con partita Iva, ossia liberi professionisti, ditte individuali e lavoratori autonomi.

Vediamo cosa offre e quanto costa.

Postepay Evolution Business: principali caratteristiche

Nell’insieme, la carta prepagata Postepay Evolution Business assomiglia parecchio alla versione per privati Postepay Evolution. Si tratta quindi di una carta conto, ossia una prepaid dotata di codice Iban che svolge le principali funzioni di un conto corrente.

Puoi usarla per effettuare prelievi di contante, pagare online e ai terminali Pos del circuito Mastercard, disporre bonifici SEPA ed extra-SEPA, domiciliare le utenze tramite B2B o Sepa Direct Debit. Il tutto gestendola comodamente da app e pc.

In più la Postepay Evolution Business è associabile ad un Pos, fisico o mobile. In alternativa puoi usare il servizio Codice Postepay. Grazie a quest’ultimo diventa possibile ricevere pagamenti, anche da remoto, da chiunque abbia installato l’app Postepay, bypassando l’uso di un Pos.

I limiti della carta Postepay Evolution Business

Il plafond della carta è di 200.000 €. A questo si sommano gli eventuali accrediti tramite Pos fisico o virtuale, che vengono conteggiati separatamente.

Il tetto giornaliero di prelievi di contanti è di 600 €, mentre quello mensile è di 2.500 €. Il prelievo presso gli uffici postali sale invece all’intero deposito sulla carta.

Le spese online e tramite terminali Pos hanno un massimale di 3.500 euro al giorno e di 10.000 al mese. Da ufficio postale puoi spendere l’intera disponibilità presente sulla carta prepagata.

Per quanto riguarda i bonifici e i postagiro in addebito, c’è differenza in funzione del metodo scelto per effettuarli. Quelli da ufficio postale hanno come massimale l’importo presente sulla prepaid, mentre da app Postepay o dal sito dedicato il limite è di 15.000 €. Con l’app BancoPosta il massimale per singola operazione/giornaliero scende a 5.000 €.

Tutte le ricariche via web/app o con altra carta Postepay hanno un tetto di 3.000 € per singolo accredito. Il limite giornaliero per singolo ordinante è di 2 ricariche. Chi utilizza una carta non Postepay vede scendere il massimale a 250 € quotidiani, 1.000 settimanali e 2.500 all’anno. La modalità P2P prevede invece un tetto di 200 € ad operazione; un singolo ordinante può disporne fino ad un massimo di 10 al dì.

I costi della prepagata

Come tutte le carte prepagate aziendali, anche la Postepay Evolution Business è soggetta ad oneri di emissione, utilizzo e gestione. Ecco l’elenco dei principali:

• emissione 10 € (attualmente in promozione, vedi sito o presso uffici postali);
• commissioni annuali 36 € (12 € il primo anno);
• ricarica tramite Pos uffici postali, ATM Postamat o altra Postepay 1 €;
• ricarica via web tramite carta attive sui circuiti Visa, Visa Electron, Maestro e Mastercard 2 €;
• ricarica da ATM con carte attive sui circuiti Visa, Visa Electron, Maestro e Mastercard 3 €;
• ricarica da ATM con carta operante su circuito PagoBancomat 2 €;
• ricarica tramite addebito automatico mensile su carta Poste 1 €;
• ricarica tramite addebito automatico mensile su carta del circuito Visa, Maestro, Mastercard e VPay 2 €;
• prelievi cash presso gli sportelli postali 1 €;
• prelievi da ATM bancari 2 €;
• prelievi in altre divise 5 €+ 1,50% della somma prelevata;
• pagamenti in valute non euro 1,50% della spesa effettuata;
• postagiro 0,50 €;
• bonifici SEPA tramite app o sito 1 €;
• bonifici SEPA agli sportelli postali 3,50 €;
• bonifici SEPA permanenti 2,50 €;
• invio denaro con modalità P2P 1 €.

Conclusioni

La prepagata ricaricabile Postepay Evolution Business offre un’operatività adeguata alle comuni esigenze di chi lavora con partita Iva, incluse le ditte individuali.

Un vantaggio peculiare di questa carta riguarda gli orari dell’operatività allo sportello, utile ad esempio in caso di movimenti di importo elevato. I principali uffici postali infatti hanno orari di apertura più ampi rispetto alle banche.

I costi associati alla carta sono nella media delle carte prepagate aziendali, e certo inferiori a quelli di un conto corrente business.

Se vuoi confrontare la Postepay Evolution Business con un’altra carta prepagata della medesima categoria, ti segnalo BCC Tasca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *