Facsimile di una Nexi Prepaid

Nexi Prepaid, la card per pagamenti e prelievi senza CC

prepagate

La prepagata ricaricabile Nexi Prepaid è un’offerta dell’omonima società rivolta ai consumatori maggiorenni. La carta rappresenta uno strumento di pagamento e di prelievo che può essere utilizzato ovunque: sul web, negli stores fisici italiani e in quelli internazionali. Vediamo come funziona e quali costi presenta.

Richiedere Nexi Prepaid: ecco come fare

La ricaricabile Nexi Prepaid è emessa da Nexi, la società milanese che offre infrastrutture e servizi per pagamenti digitali agli istituti di credito. Questa S.p.A. propone sia varie carte prepagate e di credito per vari profili di utenti, sia supporto per carte emesse da terze parti. YAP, Nexi Speed, Nexi International sono altri esempi di ricaricabili “firmate” dall’azienda.

Nexi Prepaid è disponibile per i consumatori italiani che abbiano raggiunto la maggiore età. I medesimi ne possono fare richiesta sia online, dalla pagina dedicata del portale Nexi, che agli sportelli delle banche partners –elenco sul sito-.

La domanda tramite istituto di credito può essere contrattualizzata oppure non contrattualizzata. La seconda opzione, che indica ovviamente l’ottenimento della carta senza la stipula di un contratto, comporta forti limiti di ricarica/spesa in ragione della normativa vigente in materia di antiriciclaggio.

A seconda del metodo scelto per ottenere la card si avranno insomma differenze nelle verifiche da ottemperare al momento della richiesta, nei massimali della prepagata, nel circuito su cui opera – Visa oppure Mastercard – e nel rinnovo. Va poi menzionata la copertura assicurativa Multirischi, disponibile soltanto per le Nexi Prepaid contrattualizzate.

L’operatività della Nexi Prepaid

Come anticipato Nexi Prepaid può essere utilizzata per prelievi di contanti agli ATM aderenti al circuito Visa o Mastercard, e per pagamenti Pos e online. La carta è compatibile con Apple Pay, Google Pay, Samsung Pay, Garmin Pay e Fitbit.

Il plafond massimo di Nexi Prepaid richiesta direttamente a Nexi o contrattualizzata tramite banca è di 12.500 €, mentre la versione non contrattualizzata ha un tetto di 250 €.

Il prelievo cash giornaliero ha un limite di 250 €, frazionabili in 2 operazioni, tranne la versione non contrattualizzata che ha un limite di 100 €.

Per quanto riguarda i pagamenti, il massimale mensile corrisponde alla disponibilità della carta. Da notare che la Nexi Prepaid non contrattualizzata può essere utilizzata soltanto in Italia oppure su siti italiani. Vale anche per i prelievi.

Come ricaricare Nexi Prepaid

Chi usa una Nexi Prepaid ha molti modi per ricaricarla. Le varie opzioni hanno dei massimali di accredito differenti, e precisamente:

• bonifico bancario SEPA max 2.500 €, che scendono a 250 per la versione non contrattualizzata;
• tabaccherie aderenti al circuito Banca5 e SisalPay max 400 € al giorno, per singola ricarica 200 €;
• (solo versione richiesta direttamente a Nexi Web) ATM del circuito QuiMultibanca max 2.500 al dì, il limite per operazione è di 500 €. Per la versione non contrattualizzata il tetto risulta di 250 €;
• home banking (solo la versione contrattualizzata) massimale variabile secondo le disposizioni dell’istituto di credito;
• app/internet banking con carte Nexi max 500 € quotidiani, suddivisi in 2 accrediti;
• sportelli bancari (solo la versione contrattualizzata) max 12.500 € al dì.

I costi della carta

Ottenere ed utilizzare una Nexi Prepaid comporta degli oneri di emissione e gestione. Ecco i più importanti:

• emissione e rinnovo 7 €;
• prelievo contante in area UE 2 €;
• prelievo contante in area extra-UE 4 €;
• ricarica con bonifico 2 €;
• accredito tramite circuito Banca5, SisalPay e ATM QuiMultibanca 2,5 €;
• (solo versione non contrattualizzata) accredito tramite ATM bancari abilitati 3 €;
• versamento in contanti presso gli sportelli bancari 3 €;
• ricarica tramite app/home banking 2 €;
• pagamenti in divise diverse dall’euro 2% dell’importo + tasso di cambio.

Conclusioni

Nexi Prepaid è una carta prepagata flessibile, facile da ottenere, ricaricare e gestire tramite app e home banking.
La solidità della società Nexi e l’emissione fisica della carta per molti consumatori risultano fattori positivi, così come la polizza Multirischi gratuita.

Per contro, Nexi Prepaid non è una prepagata economica, essendo gravata da costi di gestione abbastanza elevati.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *