carta prepagata Widiba

Carta prepagata Maxi: l’offerta Widiba per i suoi correntisti

prepagate

E’ sul mercato da pochi anni, la carta prepagata Maxi della banca digitale Widiba. Eppure conta già diversi estimatori. Le spese sono contenute, puoi prelevare contanti ovunque nel mondo e ti consente di fare acquisti online e fisici in sicurezza. Andiamo alla scoperta di luci e ombre di questa ricaricabile.

Che cosa offre la carta prepagata Maxi

La prima cosa da evidenziare è che la carta prepagata Maxi è disponibile unicamente per chi è titolare di un conto corrente Widiba. A parte questa clausola però, la ricaricabile è indipendente dal CC. La richiesta può essere fatta online e la carta arriva al domicilio in 4-5 giorni con corriere espresso. Emissione e consegna sono gratuite. C’è però un canone annuale, che ammonta a 10 €.

Questo strumento di pagamento opera sui circuiti Visa Elektron e PagoBancomat. Ha massimali abbastanza alti. Il deposito massimo è di 10.000 €, identico al tetto delle spese giornaliere. Il prelievo cash invece consente il ritiro di soli 250 € a operazione, ma per un totale di 1.000 euro quotidiani – quindi ovviamente sono consentiti fino a 4 prelievi al dì-.

Per convenienza è consigliabile utilizzare gli ATM MPS, presso i quali ritirare contanti è gratis. Utilizzando quelli di altre banche della zona Euro invece paghi 2 €, che salgono a 4 se usi gli ATM in zona extra-Euro.

Oltre agli acquisti, con la carta prepagata Maxi puoi pagare bollettini freccia – sono il corrispondente bancario di quelli postali -, i RAV e MAV. I primi costano 1,5 euro l’uno, gli ultimi 2 hanno zero costi di commissione. Avendo un IBAN, questa ricaricabile consente anche bonifici SEPA in addebito e accredito, entrambi gratuiti. Ugualmente free le ricariche telefoniche.

Le ricariche, oltre che tramite bonifici gratuiti, possono essere effettuate tramite sportelli ATM MPS. Il minimo depositabile è 50 €, il massimo 500. Ogni operazione comporta una commissione di 1 €.

La carta prepagata Maxi di Widiba ovviamente è conforme alle più recenti normative di sicurezza riguardanti gli strumenti di pagamento online. In più è dotata di un sistema di alert via SMS, email e messaggi push, tramite i quali puoi rimanere aggiornato in tempo reale sui movimenti della tua ricaricabile. Oltre all’internet banking, è disponibile anche l’app Widiba, che consente di gestire il conto corrente e le carte, inclusa la prepagata. Il programmino è scaricabile sia dall’Apple Store che da Google Play, a seconda del sistema operativo del tuo smartphone.

Infine, la durata della carta prepagata Maxi: 3 anni. Magari un po’ pochi, però dato che la ricevi direttamente a casa senza costi è un dettaglio di poco conto.

Conclusioni

Alla fine del giorno, la carta prepagata Maxi conviene oppure no? La risposta dipende ovviamente da caso a caso. Per chi ha già un conto altrove e non intende aprirlo presso Widiba, non esiste la minima convenienza. Meglio orientarsi invece su altre prepagate come DB Contocarta oppure Conto Tascabile di CheBanca!

Inoltre questa banca online, facente parte del Gruppo Monte dei Paschi di Siena, ha uno storico non troppo confortante. Nato nel 2014, l’istituto di credito ha accumulato un anno dopo l’altro passivi importanti, riuscendo però nel 2018 a fare un modesto utile.

Va anche precisato, però, che aprire un CC Widiba appare alquanto allettante, per esempio è a zero spese per il primo anno.

Chi è già titolare di un conto può trovare invece grande convenienza a completarlo con la carta prepagata Maxi, visto che molte operazioni come gli acquisti e i prelievi presso gli ATM MPS sono gratuiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *