Facsimile di una carta prepagata Bunq Travel Card

Bunq Travel Card, la prepagata per chi viaggia

prepagate

Nel mare magnum delle carte prepagate, Bunq Travel Card si distingue per il fatto di essere studiata appositamente per i viaggiatori. A questi ultimi offre la comodità di una carta di pagamento che abbina i vantaggi di una credit card con quelli di una prepaid. Come la prima, infatti, la ricaricabile viene accettata ovunque sul circuito Mastercard, mentre in qualità di prepagata ti salva dal rischio di andare in rosso. Senza contare che non devi associarla al tuo conto corrente.

Se sei una persona che prepara spesso la valigia, ecco come Bunq Travel Card può rendere più semplici i tuoi pagamenti all’estero (ma anche in Italia!).

Le caratteristiche principali di Bunq Travel Card

L’emittente di Bunq Travel Card è Bunq, una banca olandese attiva dal 2014 che si rivolge a un’utenza mobile, vale a dire che usa app e smartphone per gestire le proprie finanze ed effettuare pagamenti.

La richiesta della prepagata in questione avviene tramite procedura online; non è contemplato un controllo creditizio e non devi associare un CC. Una volta ottenuta ed attivata la tua Bunq Travel Card puoi usarla per prelievi di contanti e pagamenti POS/online sul circuito Mastercard.

Il vantaggio di scegliere questo strumento di pagamento è che quando la usi in altre valute ti viene addebitato esclusivamente il tasso di cambio, senza nessuna maggiorazione.

La sua natura ibrida di prepagata-carta di credito inoltre ti consente di utilizzarla anche per i noleggi auto, cosa non sempre possibile con una normale prepagata. Consentiti persino i pagamenti offline, con un massimale di 250 euro.

Tutto molto comodo e utile al tuo portafogli, ma le opzioni di Bunq Travel Card non finiscono qui. Parti in vacanza con amici o parenti? Allora occorre tenere la contabilità dei pagamenti collettivi. Un fastidio di cui si fa carico la tua carta prepagata: basta aprire un gruppo Slice dall’app ed ecco monitorata con precisione la situazione pagamenti. Così potrete dire addio a confusioni, sbagli, litigi… E nota bene: il servizio non comporta costi aggiuntivi!

Inutile aggiungere, poi, che la tua Bunq Travel Card è perfettamente compatibile con Google Pay ed Apple Pay.

Molto comoda anche l’elevata flessibilità del tetto di spesa e prelievo quotidiano, che dipende dal profilo scelto al momento della richiesta e dal possedere o meno un conto corrente Bunq.

E la sicurezza? Bunq ha pensato pure a questo. Dall’app puoi abilitare/disabilitare la carta prepagata con un semplice tocco, e per ogni operazione puoi ricevere un alert sul telefono.

Bunq Travel Card, quanto costa?

Vediamo ora le principali commissionate associate alla Bunq Travel Card:

• ricarica con carta di debito/credito: 0,5% dell’accredito;
• prelievo presso ATM: 0,99 €;
• emissione: 9,99 €;
• onere su giacenza superiore ai 100.000 €: 0,03 € ogni 1.000 € al giorno (quindi se per esempio il deposito sulla carta è di     100.000 € ti vengono addebitati quotidianamente 3 euro).

Risultano invece gratuiti:

• pagamenti in euro;
• gestione mensile;
• accrediti tramite bonifico Sofort, Giropay, IDEAL e Bancontact.

Conclusioni

Le caratteristiche di Bunq Travel Card ne fanno uno strumento di pagamento comodo, sicuro e molto conveniente, specie se scegli il metodo di ricarica fra quelli gratuiti. Quando poi non la usi non ti costa nulla.

L’unico dettaglio a cui prestare attenzione è il fatto che l’app è associata al numero di telefono inserito durante l’iscrizione. Se all’estero ne usi altri, magari per una maggiore convenienza dei piani tariffari, devi contattare Bunq, in ogni caso devi mantenere l’associazione con un singolo numero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *