Facsimile di BPER Card payup

BPER Card PayUp: la prepagata standard di BiBanca

prepagate

Conveniente e sicura, BPER Card PayUp è una carta prepagata nominativa ricaricabile disponibile in versione standard, ma ne esistono anche altre 2 varianti, una dedicata ai minorenni e un’altra per le aziende.

Con la prepaid fai acquisti o prelevi contanti ovunque sia presente il circuito Mastercard. La  gestione  tramite app o pc appare davvero semplice, e se vuoi distinguerti è presto fatto: la targhetta risulta personalizzabile. Esaminiamo da vicino questa carta nella versione classica.

Le caratteristiche di BPER Card PayUp

Come suggerisce il nome, BPER Card PayUp è collocata dalla banca omonima, mentre l’emittente risulta Bibanca, ex Banca di Sassari. Per richiederla è sufficiente recarsi a una qualunque filiale dei 2 istituti di credito. Non occorre possedere un conto corrente presso tali banche. Un dettaglio “sfizioso” riguarda la possibilità di cambiare il layout standard della targhetta con un’immagine realizzata da te.

BPER Card PayUp è una carta fisica ma gestibile tramite app e home banking. Essendo smart, ti permette di utilizzare anche la funzione di mobile payment tramite Google Pay, Apple Pay e Samsung Pay.

Le opzioni di personalizzazione ti consentono di modificare i limiti (al ribasso) o addirittura inibirne l’uso per aree geografiche o categorie di prodotti (ad esempio i videogiochi).

Il servizio di alert t’invia un’email quotidiana con la lista dei movimenti mensili, in più ricevi un messaggio (opzionale) per ogni transazione. In caso di problemi, bloccare la carta prepagata è molto semplice, il call center è attivo 24 h al giorno inclusi i festivi.

Le funzioni di BPER Card PayUp comprendono: pagamenti POS e online, prelievo di contanti, ricariche telefoniche, rifornimento carburante.

I massimali di BPER Card PayUp

Il plafond di BPER Card PayUp è di 3.000 €. Il massimale di prelievo giornaliero di contanti è di 1.000 euro, quello del mese di 4.000.

I pagamenti POS hanno invece un tetto quotidiano di 3.000 e 5.000 mensili.

I pagamenti contactless hanno il classico limite di 25 euro ad operazione; quello cumulativo al giorno è di 150 €.

Per quanto riguarda le ricariche, ne sono ammesse fino a 3 al giorno. Se ti rechi ad un ATM abilitato il massimale risulta di 1.500 euro. Tramite SISAL il tetto scende a 300 euro per operazione e 999 alla settimana.

I costi della prepagata

Le principali voci di costo di BPER Card PayUp sono 5.

Il canone al mese è la prima, ammonta a 0,50 €.

La seconda riguarda i prelievi di contante. Presso gli ATM BPER la commissione è di 1 euro, presso quelli di altre banche è di 2 euro. In area extra UE la spesa sale a 3 euro.

La terza grava sulle ricariche (esclusa la prima che è gratuita). Tramite sportello spendi 2,50 €, presso le ricevitorie SISAL il costo sale a 3 €.

La quarta voce di costo di BPER Card PayUp è relativa ai prelievi effettuati allo sportello: l’onere ammonta a 2 euro.

L’ultima commissione da considerare è quella per pagamenti in valute straniere, che comportano un addebito dell’1% della somma spesa.

Come ricaricare BPER Card PayUp

La prepagata è dotata di un codice Iban che rende possibili i bonifici in accredito (ma non in addebito). In alternativa puoi usare l’app o il servizio di home banking. Opzioni ugualmente praticabili anche se più costose sono la ricarica in filiale oppure tramite SISAL.

Conclusioni

BPER Card PayUp si rivela una prepagata standard idonea a fare shopping sia presso gli store fisici che sul web. Grazie al circuito Mastercard la puoi usare praticamente ovunque, in Italia e all’estero. Nessun problema anche per i prelievi, se ti occorre del contante.
Convincente anche la gestione tramite app, comoda e piuttosto intuitiva.

Il costo della prepagata è globalmente abbastanza contenuto, per quanto superiore ad altre prepagate come Hype o YAP.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *